Diego Acunzo

Data di nascita: 19/03/1998
Luogo di nascita: San Giuseppe Vesuviano
Ruolo: Centrocampista
Altezza: 176 cm
Peso: 70 kg
Piede: Sinistro

BIOGRAFIA

Acunzo ha iniziato il suo percorso calcistico all’interno della Scuola Calcio Sant’Anna. In questa società Acunzo resterà 5 anni. Nel 2009 Acunzo passa prima alla Scuola Calcio Brusciano e subito dopo alla Scuola Calcio Maraotto dell’ex centrocampista con trascorsi in seria A Antonio Marasco con cui vince la Fiorentina Cup. La carriera del ragazzo ha una prima importante svolta nella stagione 2012/13 quando viene tesserato dalla Paganese e inserito all’interno della formazione dei Giovanissimi Nazionali. L’anno successivo sempre a Pagani il classe 98′ passa tra gli Allievi Lega Pro di mister Dario Rocco fino ad arrivare nella stagione 2014/15 ad essere in pianta stabile in prima squadra, partendo in ritiro con mister Mario Cuoghi e tutto sommato collezionando fino a gennaio tre presenze in Lega Pro. Nel mercato di gennaio il Parma decide di acquistarlo e di cederlo in prestito alla Salernitana che lo inserisce tra gli Allievi. La squadra disputa una grande stagione qualificandosi per le final eight di Chianciano Terme e uscendo solo in semifinale, ma Acunzo viene premiato come miglior mediano del torneo. Successivamente passa al settore giovanile del Napoli con il quale partecipa anche a importanti manifestazioni nazionali e internazionali come il Torneo di Viareggio e la Youth League, ha assaggiato il calcio professionistico con le maglie di Paganese, Fermana e Gozzano, prima di approdare a San Marino con la maglia della Folgore Falciano e approdare successivamente al Vastogirardi e alla Sambenedettese. In carriera ha collezionato 143 presenze e 3 gol.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Nel suo percorso nel settore giovanile era considerato una futura promessa del Napoli, ma fino a questo momento, a 24 anni, non è riuscito ancora a mettere in mostra tutto il suo potenziale. Nella sua carriera ad incidere negativamente per l’esplosione definitiva sono stati gli infortuni patiti.

Acunzo è un centrocampista molto duttile: impiegato prevalentemente in posizione centrale, potrebbe ricoprire eventualmente anche il ruolo di mezzala sinistra così da poter sfruttare le proprie doti col mancino. In passato, nelle giovanili dei partenopei, ha anche ricoperto il ruolo del vecchio “10”, agendo dietro le punte e fornendo supporto e qualità alla squadra. Può “alzarsi” come trequartista in un rombo di centrocampo. Piede educato e dalla buona tecnica, il calciatore di San Giuseppe Vesuviano ha nella grinta e nella capacità di non mollare mai i suoi punti di forza. che li consentono all’occorrenza di giocare anche come difensore centrale.

CONSIDERAZIONI SUL SUO ACQUISTO

Acunzo può essere una scommessa per molti club di serie D in cerca di rinforzi per migliorare la classifica. Le sue qualità tecniche sono fuori discussione e la sua duttilità permette di allungare la rosa anche in situazioni d’emergenza. La posizione migliore per lui credo che sia quella di centrocampista centrale, poichè è un calciatore in grado di garantire filtro e qualità. In carriera ha dato il meglio di sè soprattutto come mezzala, ma i pochi gol nelle gambe non me lo fanno vedere come uno di quei calciatori in grado di fare la differenza in quel ruolo. Il suo status di svincolato lo rende appetibile sul mercato a patto che se ne verifichi la tenuta fisica.